AP6 - Ambiente e impatti su ecosistema e salute

AP6 - Ambiente e impatti su ecosistema e salute

AP6 - Ambiente e impatti su ecosistema e salute

Gli obiettivi dell'Area Progettuale

Il programma di ricerca nell’ambito di questa area progettuale ha come obiettivo primario quello di comprendere, per un numero significativo di casi studio, processi e meccanismi di trasferimento di contaminanti convenzionali (metalli pesanti, POPs, radionuclidi, etc.) ed contaminanti emergenti (per es., PBDE, antibiotici, composti farmaceutici di nuova generazione, etc), dall’ambiente (inteso come complesso di matrici atmosfera, suolo, sedimenti, acque interne e di mare) all’ecosistema e all’uomo.
In particolare, si intende studiare i fenomeni di impatto da parte delle diverse specie di contaminanti, con particolare riferimento ai meccanismi biochimici e biofisici (con un approccio fortemente integrato) che determinano e regolano le interazioni tra inquinanti, ecosistema (nella complessità e ai diversi livelli specie-popolazione) e salute umana (con un approccio integrato e sistemico), puntando, in particolare, sulla selezione e l’impiego di sistemi modello, test tossicologici e biomarkers strettamente connessi all’ambiente indagato.
L’approccio che si intende utilizzare è fortemente inter- e multidisciplinare, con un robusto contributo modellistico, finalizzato allo studio di scenari nei diversi ambiti di interesse. In particolare, proprio l’adozione di un moderno approccio modellistico (matematica dei sistemi complessi), dovrebbe permettere di cogliere l’essenza delle reti di interazione tra i diversi processi coinvolti e di identificare possibili approcci per un’opportuna "manipolazione" delle diverse componenti degli stessi. Lo studio dei meccanismi di interazione all’interfaccia dei diversi sottosistemi considerati, nonché dei fenomeni di trasferimento e trasporto dei contaminanti nei diversi comparti, valutandone anche la biodisponibilità e/o bioaccessibilità mediante l'uso dei bioreporter batterici, rappresentano la reale sfida della conoscenza, utile a comprendere il “cosa” e il “come” dall’ambiente può realmente influenzare la salute dell’ecosistema e dell’uomo.

Rilievo

Il rilievo dell'Area Progettuale

L’ampio sviluppo delle attività umane nel campo industriale dal dopoguerra ad oggi, ha comportato, a fronte della creazione di un’economia che posiziona il nostro Paese all’ottavo posto tra gli stati più industrializzati al mondo, un rilevante e complesso fenomeno di contaminazione dell’ambiente con effetti cruciali sulla salute dell’uomo. Un’azione decisa, da parte del governo e dei Ministeri preposti alla tutela dell’ambiente, ha permesso di individuare un numero discreto di aree del territorio italiano caratterizzate da fenomeni di contaminazione importanti e che necessitano rilevanti interventi di recupero. Sono le aree dei cosiddetti Siti di Interesse Nazionale (SIN), caratterizzate da elevato degrado ambientale e da fenomeni di impatto antropogenico di varia origine, sostanzialmente imputabili allo sviluppo di attività industriali di particolare rilievo.
Recentemente, rispetto ad una fase di caratterizzazione ambientale di queste aree, si è resa urgente e necessaria un’azione volta a comprendere fenomeni di impatto specifico sulla salute umana delle popolazioni residenti nelle aree prossime ai siti menzionati. Questi due aspetti, specificatamente legati alla salute dell’ambiente e dell’uomo, sono generalmente “osservati” con un approccio settorializzato e raramente azioni sinergiche sono state realizzate per studiare rapporti causa-effetto in termini di inquinamento e conseguente impatto sulla salute umana delle popolazioni coinvolte. Questa area progettuale ha come obiettivo una complessa e decisa azione di ricerca volta ad una profonda comprensione dei fenomeni di inquinamento ambientale e dei loro risvolti sull’ecosistema e la salute umana, partendo da un numero statisticamente significativo di casi studio. La raccolta di informazioni relative all’impatto dell’inquinamento sulla salute dell’uomo e sull’ambiente è prerequisito essenziale per lo sviluppo di moderne tecnologie nei settori della chimica, della biologia, delle biotecnologie.

Read 1709 times