Organismi Nazionali

COI - Commissione Oceanografica Italiana

La Commissione Oceanografica Italiana (COI), costituita con provvedimento del Presidente del CNR n.5 del 18 Dicembre 2013, ha i seguenti compiti:

  • Assolvere le funzioni di "National Coordination Body" previsto dallo Statuto dell'International Oceanographic Commission-IOC dell'UNESCO;
  • fornire indirizzi e proposte per una efficace partecipazione italiana alle attività all'IOC;
  • formulare proposte relative all'organizzazione della partecipazione italiana all'IOC (Assemblea generale, Consiglio esecutivo e Comitati/organi sussidiari);
  • fornire il necessario supporto al CNR sulle tematiche riguardanti iniziative e attività internazionali promosse dall'IOC e da altri organismi intergovernativi ingenere;
  • costituire un tavolo di discussione scientifica e di coordinamento per la rappresentanza e presenza presso IOC-UNESCO con tutti gli Enti e Istituzioni interessate;
  • presentare la posizione della comunità scientifica oceanografica italiana attraverso la corrispondenza e la partecipazione attiva all'Assemblea e al Consiglio Esecutivo dell'IOC.

La COI ha sede presso il CNR, P.le A.Moro 7, Roma.
La Commissione si avvale del supporto tecnico logistico del Dipartimento scienze del sistema Terra e Tecnologie per l'Ambiente (DTA) del CNR.

Organismi

La Commissione Oceanografica Italiana è composta da rappresentanti dei seguenti Organismi:

  • ISPRA (Istituto Superiore per la Ricerca e la Protezione Ambientale)
  • CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche)
  • CoNISMa (Consorzio Nazionale Interuniversitario per Le Scienze del Mare)
  • DPC (Dipartimento della Protezione Civile)
  • ENEA (Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente)
  • IMM (Istituto Idrografico della Marina)
  • INGV (Istituto Nazionale di Geofisicae Vulcanologia)
  • OGS (Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale)
  • SZN (Stazione Zoologica "Anton Dohrn")
  • AM (Servizio Meteorologico dell'Aeronautica)

 

 

Il CNR, considerata la necessità di assolvere adeguatamente alle funzioni previste dal DM 30 settembre 2010, emanato dal MIUR di concerto con il MISE, nell’ambito del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA), ha istituito nel novembre 2011 il Comitato per la Ricerca Polare (CRP) operante nell’ambito del Dipartimento Scienze del Sistema Terra e Tecnologie per l’Ambiente (DTA) (delibera CdA n.221/2011 – Verb.193/2011).

Il Comitato per la Ricerca Polare è l’Organo consultivo del CNR per quanto ad esso espressamente affidato dal sopracitato DM 30.09.2010, in particolare per quanto riguarda la programmazione scientifica e il coordinamento del PNRA (art.3) e la predisposizione dei Programmi Esecutivi Annuali (art.4).

Il CRP è formato dal Direttore del DTA, che lo presiede, e da otto esperti in ricerche polari scelti tra i ricercatori del CNR, delle Università e di altri Enti pubblici di ricerca (EPR), in possesso delle competenze dei settori tecnico-scientifici del PNRA:

  • Enrico Brugnoli - CNR-DTA - Presidente
  • Vito Vitale - CNR-ISAC - Fisica dell'atmosfera - Vice presidente
  • Stefano Aliani - CNR-ISMAR - Scienze Marine/Sistemi Osservativi - Componente
  • Maurizio Azzaro - CNR-IAMC - Biologia Marina - Componente
  • Massimo Gervasi - Università degli Studi di Milano Bicocca - Astrofisica - Componente
  • Daniela Santucci - ISS - Biologia terrestre - Componente
  • Roberto Udisti - Università di Firenze - Glaciologia - Componente

 IODP-ITALIA

Commissione IODP-Italia - Commissione per il coordinamento della partecipazione italiana all'International Ocean Discovery Program (IODP)

La Commissione IODP-Italia, è costituita con Provvedimento del Presidente del CNR n. 2/2014 per assolvere alle proprie attività di coordinamento, sviluppo e diffusione di iniziative nell’ambito di IODP e dell’European Consortium for Ocean Research Drilling (ECORD).
La Commissione IODP-Italia ha il compito principale di promuovere la partecipazione dell’Italia al consorzio ECORD e di sviluppare, coordinare e supportare la partecipazione dei ricercatori italiani alle attività di ricerca, formazione e comunicazione svolte in ambito ECORD e IODP e riguardanti l’esplorazione delle aree marine e oceaniche mediante la perforazione scientifica e le moderne tecniche e metodologie di monitoraggio in pozzo.
La Commissione IODP-Italia ha inoltre il compito di promuovere iniziative idonee a favorire un più ampio coordinamento tra la partecipazione italiana all’IODP e all’International Continental Drilling Program (ICDP).

La Segreteria tecnico-scientifica della Commissione IODP-Italia ha sede presso il CNR, P.le A.Moro 7, Roma.
La Commissione si avvale del supporto tecnico logistico e amministrativo del Dipartimento scienze del sistema Terra e Tecnologie per l'Ambiente (DTA) del CNR.

Sito Web www.iodp-italia.cnr.it

Enti

  • AMRA S.c. a r.l. (Analisi e Monitoraggio del Rischio Ambientale)
  • CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche)
  • CoNISMa (Consorzio Nazionale Interuniversitario per Le Scienze del Mare)
  • ENEA (Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente)
  • INGV (Istituto Nazionale di Geofisicae Vulcanologia)
  • OGS (Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale)